Musica

Ritorno alle origini, Urbino Plays Jazz, con Raphael Gualazzi e Daniele Di Gregorio

Urbino Plays Jazz

URBINO (27 lug. 2015) – Urbino Plays Jazz, festival promosso dal Comune di Urbino in collaborazione con AMAT e Urbino Jazz Club, è stato presentato oggi dall’assessore alla Promozione Turistica, Eventi e Spettacoli, Maria Francesca Crespini, insieme a Riccardo Conte, presidente di Urbino Jazz Club e al direttore AMAT Gilberto Santini.

Il festival, che si svolgerà nei giorni 8, 9 e 10 agosto fra piazza San Francesco e il Cortile Santa Chiara, con una appuntamento al Collegio Raffaello, propone un cartellone di giovani talenti e artisti affermati. L’intento di Urbino Jazz Club, che del festival cura la direzione artistica, condiviso da Comune a AMAT, è quello di diffondere nel territorio la cultura aggregante e tollerante della musica jazz.

Come infatti ha sottolineato il direttore generale dell’Unesco Irina Bokova in occasione dell’istituzione della Giornata Mondiale del Jazz: “Nel corso della sua storia il jazz è stato un motore di trasformazione sociale positivo e lo è ancora oggi. Fin dalle sue origini radicate nella schiavitù questa musica ha fatto sentire la sua voce appassionata contro ogni forma di oppressione. È un linguaggio che parla di libertà nel cuore di tutte le culture”.

«Quello di agosto – dichiara l’assessore Crespini – sarà un appuntamento importante per Urbino. Il jazz è una realtà che ha un forte seguito. Ci sono delle eccellenze che nascono dalla nostra città. Partendo da questi presupposti abbiamo voluto valorizzare un segmento artistico molto significativo che può aprire prospettive di scambi su scala europea».

 

Urbino Plays Jazz si apre sabato 8 agosto in piazza San Francesco alle 18.00 con un omaggio di Raphael Gualazzi e Daniele Di Gregorio che, in qualità di ambasciatori della manifestazione e per la prima volta insieme, dedicheranno alla loro città alcuni brani del repertorio jazz. L’intervento dei due artisti urbinati è un augurio al nuovo festival e un invito a chi si occupa di arte a collaborare per rendere la città ducale sempre più un luogo di scambio culturale vero e partecipato.

 

Il festival entra nel vivo al Collegio Raffaello alle 19 con Jazz around Rimini, contenitore creato da un collettivo di musicisti appassionati di jazz, in“With(out) a Song”. Al sassofonista Simone La Maida e al chitarrista sammarinese Roberto Monti, affiatati in anni di lavoro insieme, si unisce la splendida voce di Sara Jane Ghiotti in un continuo dialogo fra improvvisazione e interpretazione.

Ultimo appuntamento della serata è con Quintorigo & Roberto Gatto nell’entusiasmante “Play Frank Zappa” (Cortile santa Chiara alle 21.30) “sentito, onesto, filologico e sperimentale ringraziamento” del quintetto insieme al grande batterista e, insieme, opera monografica per fare conoscere e riscoprire l’universo del geniale compositore e sperimentatore.

La seconda giornata, domenica 9,  propone come primo appuntamento quello con i due giovani talenti spagnoli Rubén Carlés al contrabbasso e Alberto Palau al pianoforte in un progetto di brani originali  (piazza San Francesco alle 18.30).

Alle 21.30 al Cortile Santa Chiara sarà invece in scena il Latin Sextet del trombonista Massimo Morganti, uno dei talenti europei dello strumento. A proporre il progetto di un jazz declinato in chiave afro-cubana e afro-caraibica è una formazione di altissimo profilo di cui, oltre a Morganti, fanno parte il batterista Massimo Manzi, il contrabbassista Paolo Ghetti e Pedro Spallati al sax, Michele Francesconi al piano e Lorenzo Ghetti Alessandri alle percussioni e in veste di ospite, Aldo Procida alle percussioni africane.

In cartellone lunedì 10 agosto Zadeno Trio (Claudio De Rosa jr.al sax, Alessio Bruno contrabbasso e Jacopo Zanette batteria, in piazza San Francesco alle 18.30) che esplora il repertorio jazzistico dalla tradizione alla contemporaneità.

Chiusura al Cortile Santa Chiara alle 21.30 con la pianista romana olandese d’adozione Francesca Tandoi accompagnata da Frits Landesbergen alla batteria e Frans van Geest al contrabbasso in un concerto di standard e classici del jazz reinterpretati in una chiave mainstream ma molto fresca.

Biglietti: ingresso gratuito a tutti gli appuntamenti a Piazza San Francesco e al Collegio Raffaello. Ingresso 3 euro per i concerti al Cortile Santa Chiara (gratuiti per gli associati a Urbino Jazz Club). Biglietti in vendita al Cortile la sera di spettacolo dalle 20.30, su www.vivaticket.it, nei punti vendita del circuito AMAT/Vivaticket e al Call center dello spettacolo delle Marche! Al numero 071 2133600.

 Informazioni AMAT 071 2072439 www.amatmarche.net;

Servizio Cultura e Turismo del Comune di Urbino 0722/309.602

IAT Informazioni Turistiche 0722- 2613

www.urbinonews.it  /  www.urbinojazzclub.com . —

Previous post

Poliziotti liberi da servizio bloccano ubriaco contromano.

Next post

L’ammaliatrice di vecchietti colpisce ancora.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.