Newssanità

Ospedali di comunità: il parere favorevole della Commissione Sanità

La Commissione Sanità, riunita questo pomeriggio e presieduta da Fabrizio Volpini (Pd), ha espresso parere favorevole alla delibera di Giunta che adegua le Case della salute tipo C, ridefinite Ospedali di Comunità, agli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all’assistenza ospedaliera.

Con la sua adozione si porta a compimento la riduzione della frammentazione ospedaliera sul territorio e la riconversione delle piccole strutture ospedaliere, oltre alla riorganizzazione della rete territoriale dell’emergenza-urgenza, sulla base delle valutazioni dei volumi e della strategicità delle prestazioni, delle performance e degli esiti clinici, nel quadro più generale della riorganizzazione del Sistema sanitario regionale.

Alla riunione hanno partecipato il presidente della Giunta regionale, Luca Ceriscioli, e il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo, oltre ai dirigenti della sanità regionale.

Un dibattito molto partecipato che si è avvalso del contributo di consiglieri regionali esterni alla Commissione, al termine del quale il parere espresso “a condizione che nella delibera venga specificato che resti attivo un mix di posti letto di Lungodegenza/Riabilitazione e Cure intermedie presso gli Ospedali di Comunità, ove già previsti dalla DGR 735/2013, e che si passi alla attivazione dei posti letto di Cure intermedie che dovranno gradualmente andare a regime, garantendo nel frattempo nelle 12 H notturne il mantenimento della presenza del Medico Dipendente, adeguatamente formato, oltre al Medico di Continuità assistenziale. Tale tempistica consente di verificare eventuali criticità che potrebbero realizzarsi nei singoli territori dando il tempo all’ASUR di sanarli”. 

Ufficio stampa Consiglio regionale delle Marche

Previous post

Sanità e Area Vasta 1: le considerazioni del presidente della conferenza dei sindaci Gambini dopo la decisione dell'assemblea

Next post

Alimenti e bevande, un corso abilita alla somministrazione

M

M

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.