cronacaNews

Furto aggravato a Urbino: ladro preso con le “mani nel sacco”

Il personale della Polizia di Stato, in servizio presso il Commissariato di P.S. di Urbino, ha tratto in arresto un 29enne italiano per il reato di furto aggravato.

In particolare verso le 4 del 28.2.2016 giungeva su linea 113 del Commissariato di P.S. di Urbino, la chiamata da parte di una donna residente in località Crocicchia, la quale in maniera concitata riferiva che nella sua abitazione si erano introdotto un ladro, che ancora si aggirava all’interno.

I poliziotti, fermata l’auto di servizio qualche decina di metri prima dell’abitazione ed avvicinatisi a piedi nel buio, notavano un individuo che in tutta fretta usciva dal fabbricato, in parte in ristrutturazione, tentando di allontanarsi.

L’uomo, bloccato dagli Agenti e risultato essere un fermignanese di 29 anni, già noto alle Forze dell’Ordine, veniva tratto in arresto.

Nella circostanza emergeva che il malvivente, che aveva già provveduti a sguainare alcuni cavi in rame nella parte ove erano in corso i lavori, con l’evidnete intenzione di appropriarsene, aveva anche tentato di introdursi nella zona abitata, producendo i rumori che avevano svegliato i proprietari. Sono in corso ulteriori indagini per verificare l’eventuale presenza di complici

Previous post

Un Barbiere "Jazz-rock", applausi e commozione al Rossini

Next post

Il M5S cambierà l'Italia? Convegno organizzato dall'Associazione Carpe Diem

M

M

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.