cronacaNews

Inseguimento e sparatoria a Ca Gallo, i Carabinieri fermano la “famigerata” Audi grigia.

Erano mesi che veniva segnalata la presenza sospetta di una Audi grigia nel territorio di Pieve di Cagna e Ca’ Gallo, le cui apparizioni in più di una circostanza erano in coincidenza di furti in abitazioni della zona. Le segnalazioni sono man mano cresciute ed era nato anche un gruppo whatsappSorveglianza Pieve – per tenersi aggiornati e poter segnalare in tempo utile eventuali pericoli.

Così ieri pomeriggio, 25 agosto, dopo un inseguimento con sparatoria una pattuglia dei Carabinieri è riuscita a fermare l’Audi grigia in una strada adiacente al centro abitato di Ca Gallo. Una volta bloccata la vettura, i carabinieri hanno atteso i rinforzi, sul posto in pochi minuti sono arrivati la Polizia di Stato, ambulanza e il carro attrezzi per poter trasportare l’Audi.

Al momento le forze dell’ordine mantengono il riserbo sulle indagini.

Sgomento e paura per il paese ma anche soddisfazione e sollievo per essersi liberati da una “minaccia” che incombeva in maniera quasi sfacciata sul territorio da diverso tempo.

Un applauso spontaneo è partito dai curiosi presenti al momento dell’arresto indirizzato alle forze dell’ordine.

 

Previous post

Emergenza Sisma: la giunta regionale ha stanziato 1,5 milioni di euro

Next post

Terremoto: incassi dei musei statali devoluti alle regioni di Marche, Umbria, Abruzzo, Lazio

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.