cronaca

Polizia e Forestale, controlli sull’attività venatoria

Personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Urbino e dei Comandi Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Carpegna e Macerata Feltria, con il supporto di operatori dell’A.S.U.R. di Urbino – Servizio Veterinario, ha effettuato, nel fine settimana appena trascorso, una serie di controlli sul regolare svolgimento dell’attività venatoria.
Le verifiche svolte nei comuni di Urbino, Lunano, Piandimeleto e Sassocorvaro e che hanno interessato  una ventina di cacciatori, hanno riguardato anche le armi ed i cani al seguito. In tale contesto un residente nell’entroterra è stato denunciato per porto abusivo d’arma, in quanto trovato ad esercitare la caccia con la licenza scaduta, con conseguente sequestro del fucile, mentre ad un altro cacciatore è stata contestata una violazione amministrativa in materia di telecomunicazioni, in quanto privo dell’autorizzazione all’utilizzo degli apparati ricetrasmittenti che aveva con se.
Sempre nel corso dei controlli una persona è stata sanzionata per la mancata compilazione del libretto di caccia,  mentre ai proprietari di due fuoristrada sono state contestate irregolarità ai carrelli appendice, con conseguente sequestro amministrativo dei veicoli e ritiro delle carte di circolazione.
L’attività in argomento, che continuerà nel prosieguo della stagione, rientra fra le verifiche in materia di attività venatoria disposte in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e della Sicurezza Pubblica.

Previous post

Operazione Foglia: si finge cacciatore per poter coltivare Marijuana lungo il fiume. Sequestrata droga per un valore di 100.000€

Next post

Panico sulla E-78: cavallo imbocca la superstrada contromano

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.