Arte

Urbino apre la nuova Galleria Albani con le grafiche di Arnaldo Pomodoro

A   Urbino mercoledì 18 aprile alle 17.00 sarà inaugurata la nuova Galleria Albani. Aprono così ufficialmente gli spazi espositivi  con accesso da Via Mazzini n.7. Gli ambienti che fino a qualche anno addietro erano sede di una libreria e di altri servizi, sono stati accuratamente restaurati e attrezzati per diventare una galleria d’arte pubblica che funzionerà tutto l’anno.  La prima esposizione in calendario è dedicata alle opere grafiche di Arnaldo Pomodoro, che saranno proposte al pubblico dal 18 aprile al 17 giugno (ingresso libero). Il progetto è nato grazie al rapporto avviato con l’importante Stamperia d’Arte 2RC di Roma, un’istituzione che ha lavorato e lavora con i maggiori artisti al mondo che producono opere di grafica.

 

 

La Galleria Albani apre con una selezione dell’attività grafica di Arnaldo Pomodoro realizzata fra il 1973 e il 2007, «con una stagione nel Montefeltro –scrive l’Assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi- a Pietrarubbia, dove Pomodoro passò gran parte della sua infanzia. A quei luoghi è ritornato per dirigere il  Tam (trattamento artistico dei metalli), un centro per la formazione dei giovani, con cui condividere il suo amore per la scultura, e anche quello per le incisioni su lastre di rame. Pomodoro elabora  le sue ricerche anche  con materiali  come l’oro e l’argento, cui si applica disegnando gioielli, oltre che con il ferro, il legno, il cemento e il bronzo, materia fondamentale per opere di piccole dimensioni e per le sculture monumentali per committenze pubbliche, di impegno politico e civile, senza l’equivoco della figurazione».

 

«Artista astratto –sottolinea Vittorio Sgarbi– impegnato a tradurre in forme i pensieri, Pomodoro, attraverso la grafica, acquatinta e calcografia su due lastre di rame stampate su carta di Fabriano in strettissime tirature, intende individuare una essenza segreta del linguaggio artistico. Impronte di pensieri, sempre acuminati come frecce, geroglifici, graffiti preistorici, testimonianza di una visione primordiale in un tramando, senza soluzione di continuità, fra mondo primitivo e mondo contemporaneo. Così, aprire con Arnaldo Pomodoro vuole dire risalire alle origini, agli archetipi dell’arte. Una vera inaugurazione».

 

La collaborazione con la Stamperia d’Arte 2RC è un passaggio molto interessante per la Galleria Albani.  Stiamo infatti parlando di una realtà nota in tutto il mondo per il lavoro di grandissima qualità fatto a partire dagli anni Sessanta, grazie all’impegno dei fondatori, Valter ed Eleonora Rossi, assieme al cugino Franco Cioppi.  La 2RC annovera fra i propri autori nomi di primissimo piano della grafica mondiale. Ne citiamo solo alcuni: Alberto Burri,  Juan Mirò, Lucio Fontana,  Henry Moore,  Giacomo Manzù, Francis Bacon, Gio e Arnaldo Pomodoro,   Francesco Clemente,  Enzo Cucchi, Pierre Soulages,  George Segal e  Graham Sutherland. Con Urbino è subito nata una forte sintonia, e gli sviluppi futuri potranno essere molto significativi.

Previous post

La Guardia di Finanza perquisisce gli uffici di Urbino Servizi

Next post

Montesoffio: a fuoco tettoia in legno, intervengono i Vigili del Fuoco

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.