economia

Aziende artigianali nelle Marche: segnali di ripresa

Finalmente si può parlare di ripresa anche per le piccole aziende artigianali marchigiane. Lo afferma l’Ente Bilaterale Artigianato Marche, che, dati alla mano, presenta i risultati dell’indagine per il primo semestre 2018.

Come anche nel 2017 il livello delle attività stabili riguarda la maggior parte delle imprese, ma questo primo semestre fa eccezione perchè i casi delle aziende in crescita finalmente supera quasi del 6% il numero delle aziende in diminuzione attività.

In forte aumento anche il numero di ingressi di lavoratori nelle aziende. Se nel secondo semestre del 2017 i lavoratori entranti erano 21, in questa nuova indagine sono risultati addirittura 90. Un dato molto interessante che evidenzia come le aziende più strutturate vadano verso una ripresa maggiore rispetto a quelle delle aziende con meno di cinque dipendenti, che invece non mostrano rilevanti miglioramenti.

La congiuntura è particolarmente favorevole per le aziende manifatturiere per la lavorazione del metallo. Il 42% delle aziende in questo ambito rileva un miglioramento, ma il primato è per il settore degli autotrasporti nel quale il 44% circa delle aziende nel primo semestre del 2018 ha misurato un aumento delle attività.

In crescita anche il 20,5% delle aziende in ambito alimentare, mentre di pochi punti in più, circa 5, il settore tessile e dell’abbigliamento. Anche l’ambito macchine e attrezzature registra un aumento di attività del 31% di aziende.

La ripresa non è avvenuta invece per il settore del mobile e quello calzaturiero. In questi settori la quota di imprese in calo è superiore al numero di aziende in aumento.

Gli investimenti effettuati dalle aziende sono proporzionali alla crescita del settore. Chi ha investito meno è cresciuto meno, come è appunto accaduto per il settore del mobile e quello calzaturiero.

Che cosa ci si aspetta per il secondo semestre del 2018?Secondo l’Ente che ha realizzato l’indagine, le attese sono orientate alla stabilità per la maggior parte delle aziende, ma è possibile che la ripresa continui.

Previous post

Musica e performance: arriva l'Urbino Plays Jazz

Next post

Innamorato pazzo. 58enne devasta un bar sul lungomare di Fano in preda alla gelosia

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.