cronaca

Evadono le tasse fingendo di assumere stranieri: due aziende pesaresi multate.

Evadono le tasse fingendo di essere aziende con operai provenienti dall’estero.  Scoperti 11 lavoratori irregolari su due aziende che per eludere i contributi sociali usufruivano delle agevolazioni fiscali europee dette “del distacco”per i lavoratori che arrivano in italia da un altro stato dell’UE. L’operazione, che ha scoperto gli operai stabilmente residenti in Italia e lavoranti per aziende italiane, è stata condotta dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del lavoro in collaborazione con il personale dell’INPS e dell’ INAIL di Pesaro.

L’indagine ha portato alla somministrazione di multe per un valore di 40.000 euro per due aziende pesaresi, mentre l’evasione contributiva stimata è di circa 200 mila euro.

Non è la prima volta che il Nucleo Ispettorato del Lavoro riscontra questo tipo di illecito, e secondo i Carabinieri il fenomeno si sta ampliando.

 

Previous post

Confermata l'identità dell'assassino di via Pantano a Pesaro

Next post

Urbino Musica Antica alla sua 50esima edizione

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.