Sport

Un successo inaspettato: la 1° Cicloturistica del Monte Petrano

 

“E’ stato un successo al di là di ogni aspettativa” Sono queste le parole del presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Cagli, Paolo Lorenzini riguardo la 1° Cicloturistica del Monte Petrano svoltasi domenica tra Cagli e la  scalata al monte Petrano nel percorso di 45 chilometri  .

Alla manifestazione, che unisce sport e turismo, hanno preso parte oltre 100 atleti in rappresentanza di 35 società sportive marchigiane, umbre ed emiliane.

“L’obiettivo” ha continuato il presidente dell’ASD “è far diventare questa corsa un appuntamento fisso e per questo confido nella collaborazione del  Centro Sportivo Italiano che ci sta dando una grossa mano in termini logistici e organizzativi”.

La manifestazione infatti, valida come terza prova del campionato regionale del CSI, ha visto l’istituto sportivo in prima linea nella parte organizzativa, che si è concretizzata nell’apporto sostanziale di spunti di carattere sociale e aggregativo che hanno contornato l’evento. Alla gara hanno partecipato Luca Panichi che ha scalato il Monte Petrano in carrozzina in 4 ore e 25 minuti e Stefano Girelli, cagliese già vicecampione d’Italia di Handbike che ha percorso con tempi egregi i 45 chilometri di cicloturistica.

Oltre 50 i volontari impegnati a presidiare gli incroci e ad assicurarsi che tutto si svolgesse per il meglio fino al termine del pasta party e delle premiazioni (alla presenza, tra gli altri, del sindaco Alberto Alessandri e dell’assessore allo Sport, Stefano Polidori) quando, armati di sacchetti e scope, hanno percorso a ritrovo il tragitto ripulendo la città da ogni residuo a testimonianza di quando lo sport, quello vero e sano, possa davvero essere portatore e veicolo di sani principi.

A trionfare tra gli uomini è stato Mattia Fraternali della Legend Mg k Vis in 33’05’’ mentre tra le donne ha trionfato Gianna Cataffo della Sc Fanese in 59’15’’. Medaglia d’oro tra gli over 60 a Valerio Fiorini del Velo Club Montecchio (46’14’’) mentre tra le società oro per la Sc Fanese, argento per la Mastini Avis Cagli e bronzo per la Pedale Marottese.

 

Previous post

Urbino riscopre la vocazione per il teatro: Standing ovation per Matthias Martelli e per la prima edizione di Urbino Teatro Urbano

Next post

Fotografia: le iniziative di Macula

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *