Musica

Urbino Musica Antica alla sua 50esima edizione

Inaugura mercoledì 18 luglio alle ore 18.30 a Palazzo Ducale nella Sala Convegni “Giardino d’Inverno” la 50° Edizione di Urbino Musica Antica il festival che ogni anno offre agli appassionati e ai musicisti una raffinata scelta di repertori vocali e strumentali del passato. Quest’anno i temi andranno dal primo rinascimento al tardo barocco, con un’incursione nel primo Ottocento, sempre rimanendo fedeli ai suoni e alle interpretazioni originali, dando un’immagine viva e suggestiva del repertorio eseguito.

Il Collegio Raffaello accoglierà quasi tutti i concerti, e il Palazzo Ducale che ospiterà un appuntamento del festival nel suo Cortile d’onore. In programma anche un concerto in decentramento a Urbania, nella cornice di Palazzo Ducale.

Una ventina i concerti in programma di cui saranno interpreti solisti che di questa musica sono fra i più apprezzati della scena musicale internazionale.

Fra gli appuntamenti più attesi, giovedì 26 luglio tocca al concerto-spettacolo Barca di Venetia per Padova di Adriano Banchieri (nato 450 anni fa, compositore e teorico musicale fra i più illustri del primo Seicento) offerta dall’ensemble Dramatodia, i cui madrigali saranno eseguiti con costumi e scene su disegni originali

Molti musicisti che si esibiranno durante il festival saranno impegnati negli stessi giorni come docenti dei Corsi di Perfezionamento, come accadrà per la violinista austriaca Susanne Scholz  in concerto il 20 luglio.

Durante le giornate del festival i corsi di musica antica animeranno per dieci giorni giovani e giovanissimi coinvolgendo circa duecentocinquanta studenti provenienti da ogni parte del mondo, cui si aggiungono i bambini e ragazzi – sempre più numerosi – che seguono le lezioni di Urbino Musica Giovani.

Il festival ideato dal direttore artistico Alessandro Quarta e organizzato dalla Fondazione Italiana per la Musica Antica, è uno dei più longevi d’Italia e quest’anno si svolgerà dal 19 al 28 luglio.

 

 

Previous post

Evadono le tasse fingendo di assumere stranieri: due aziende pesaresi multate.

Next post

Dialoghi d'amore al Fossombrone Teatro Festival

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.