Sport

Bocce marchigiane sul tetto d’Europa

CAMPIONATI EUROPEI FEMMINILI A SONDRIO SUCCESSO CLAMOROSO PER LE ATLETE MARCHIGIANE FLAVIA MORELLI (LUCREZIA) CAMPIONESSA EUROPEA UNDER 23
LA SQUADRA ITALIANA, CON LA STESSA MORELLI E CON L’ALTRA ATLETA DEL LUCREZIA CHIARA GASPERINI, CAMPIONE D’EUROPA ASSOLUTA

Due ragazze meravigliose prima ancora che due bocciste fantastiche. Questo sono Flavia Morelli e Chiara Gasperini, le due super campionesse del Lucrezia che, giovanissime come sono, hanno già ottenuto un risultato incredibile vincendo a Sondrio il titolo europeo a squadre giocando partite perfette durante tutto il torneo sia nella terna che nella coppia insieme alle compagne di squadra in maglia azzurra: la bolognese Chiara Morano (campionessa europea nell’individuale senior) e la mantovana Valentina Chicconi.
Insomma, due delle quattro atlete della squadra italiana campione d’Europa assoluta sono espressione del movimento boccistico femminile marchigiano. Qualcosa di veramente straordinario che è stato sottolineato dalla responsabile del settore femminile della Fib Marche Laura Erbaccio che aveva definito un orgoglio per il movimento regionale la semplice convocazione delle due ragazze da parte della CT Germana Cantarini. Figuriamoci ora dopo il titolo.
Non è stato però solamente un successo di squadra. Come se non bastasse, infatti, Flavia Morelli ha anche dominato il torneo individuale under 23 laureandosi campionessa d’Europa di quella categoria. Addirittura 12-1 il punteggio della finale contro la svizzera Alice Bernaschina. Un successo pazzesco per l’Italia, ma anche per le Marche e, soprattutto, per la bocciofila Lucrezia che tante energie dedica al movimento femminile e non solo.
Che dire poi di Chiara Gasperini che in due settimane ha vinto il titolo italiano under 18 e ora è stata decisiva per il titolo europeo a squadre dell’Italia giocando tutto il torneo da titolare nella terna e nella coppia. In quest’ultima specialità, in semifinale e finale, ha giocato insieme alla Morelli. Ha bocciato alla grande, ma ha pure mostrato alcune grandi giocate in accosto come quelle che hanno chiuso il match di terna della finale contro la Svizzera e che sono sembrate degne della grande “puntista” Flavia Morelli. Se nelle gare femminili si giocasse più spesso in coppia non ce ne sarebbe per nessuno.
Le Marche delle bocce non possono che ringraziare Flavia e Chiara per le emozioni che hanno regalato e per aver onorato il movimento regionale al più alto livello continentale.

Previous post

Domenica 23 settembre a Belforte del Chienti inaugurata la Biblioteca comunale e scolastica “Mario Ciocchetti” Una Biblioteca condivisa.

Next post

Corso gratuito per operatore termoidraulico con tirocinio retribuito: ultimi giorni per iscriversi

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.