Arte

Il Natale delle Arti, via Valerio rinasce come Via delle Arti e ArtigianArte

Inaugurazione un nuovo spazio dedicato all’Arte in via Valerio

Inaugurazione e vernissage venerdì 14 dicembre  in via Valerio.  Con il “Natale delle Arti” prende forma un nuovo spazio multifunzionale dedicato, destinato alla produzione artistica – artigiana.   Per l’occasione ci sarà la deposizione della “Madonna delle Arti”, dono dell’artista Davide Avogadro. Lo spazio  è stato concesso in comodato dall’Amministrazione comunale alla Associazione Culturale ArtigianArte, e rientra in un progetto di valorizzazione di Via Valerio, dove già esistono altre botteghe di artigianato artistico, la Casa della Poesia e Urbino Jazz club.  Si tratta quindi di una porzione del centro storico che secondo gli intendimenti dell’Amministrazione comunale si dovrà caratterizzare come la “via delle arti”, nei cui spazi, aperti al pubblico, saranno attivi dei laboratori artistici, si faranno incontri, corsi di formazione ed esposizioni. Il progetto punta a dare risalto a una serie di attività che hanno al centro di tutto il concetto di “arte come mestiere”, praticata da persone che sono maestri artigiani e si dedicano alla produzione artistica a tempo pieno.

L’Associazione ArtigianArte è stata creata Urbino in questo 2018, ed è formata da artisti e artigiani dall’esperienza decennale in campo nazionale e internazionale, che si prefigge lo scopo di fare semplicemente cultura.  I soci fondatori sono il ceramista Marcello Pucci;  il pittore Davide Avogadro;  la scultrice Giovanna Giusto;  Francesco Bramucci e Anna Secchia, i quali producono giocattoli in legno;  Alessandra Ceccarelli e Federico Gargagliano, con la loro produzione di maschere in cuoio; Ruben Rojo, produttore di oggetti in metallo;  lo scultore del marmo e del bronzo Severino Braccialarghe.  Inoltre, sono fin da ora ospiti dell’Associazione lo scultore Ermes Ottaviani, l’artista dell’intarsio Jury Montanari e Michela Formentin, con le sue creazioni a base di prodotti vegetali.

Dal 15 dicembre al 6 gennaio i nuovi spazi saranno aperti al pubblico dalle 10.00 alle 19.00, con mostre, incontri e laboratori.  Il gruppo ha inoltre già predisposto un programma di attività concentrate dal venerdì al sabato, durante le quali  ogni artista potrà presentare il proprio lavoro. Si inizia venerdì 14 dicembre alle 16.00, con la deposizione della Madonna delleArti, dell’artista Davide Avogadro, il quale dona l’opera alla città. Sabato 15 alle 16.00 l’artista Juri Montanari presenterà il “mondo dell’intarsio”; domenica 16 dicembre alle 16.00 Davide Avogadro eseguirà una dimostrazione di pittura a olio.

La settimana successiva ci saranno nuovi appuntamenti: venerdì 21 e sabato 22 dicembre Alessandra Ceccarelli e Federico Gargagliano  (Atelier Fà Maschere), terranno uno spettacolo – dimostrazione dedicato alla produzione di maschere in cuoio. Domenica 23 alle 16.00 sarà la volta si terrà un laboratorio rivolto ai bambini, animato da Francesco Bramucci e Anna, produttori di giocattoli in legno (Atelier Nidoramo).  Si proseguirà venerdì 28 dicembre, alle 16.00 l’Atelier Pucci farà una dimostrazione dell’arte della ceramica tramite una lezione al tornio a ruota. Sabato 29 e domenica 30, alle 16.00, l’Atelier Evacresce di Michela Formentin,  propone un laboratorio rivolto ai bambini, con l’uso di acquerelli vegetali. Il programma prosegue venerdì 4 gennaio 2019, alle 16.00, con la lezione dell’artista Ermes Ottaviani. Sabato 5 alle 16.00  sarà la volta dell’artista Giovanna Giusto e la realizzazione di un  lavoro con la creta; infine, domenica 6 gennaio, sempre alle 16.00, l’artista Severino Braccialarghe farà una lezione sulla scultura su cera.

Previous post

Acquistava smartphone da annunci in rete e li pagava con banconote false; giovane di Senigallia arrestato dai carabinieri.

Next post

Natale di sangue a Pesaro, ucciso fratello di un collaboratore di Giustizia

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.