Attualità

Si ricostruisce il muro di contenimento sulla Sp 12 “Bellisio”, la Provincia approva il progetto di fattibilità tecnica ed economica: lavori per 195mila euro finanziati dal Mit 2020

L’intervento consentirà di riaprire la strada nei due sensi di marcia. Paolini: “Verranno ridotti i disagi della popolazione e delle imprese”. Soddisfazione dei sindaci di Pergola e Serra Sant’Abbondio

PERGOLA – E’ stato approvato dalla Provincia, con decreto del presidente Giuseppe Paolini, il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la ricostruzione del muro di contenimento sulla strada provinciale 12 “Bellisio” (al km 5+600) nel Comune di Pergola, a ridosso del fiume Cesano, poco lontano dal confine con la provincia di Ancona. I lavori, per un importo di circa 195 mila euro, sono stati finanziati con fondi Mit 2020 (Ministero Infrastrutture e Trasporti) e permetteranno di riaprire la strada nei due sensi di marcia (ora il traffico è senso unico alternato mediante semaforo fisso). Come evidenzia il dirigente del Servizio Viabilità della Provincia Mario Primavera, “si stanno ora definendo le procedure per affidare la progettazione esecutiva dell’opera e procedere in tempi brevi all’appalto dei lavori”.
“I fondi del Ministero Infrastrutture e Trasporti – dice il presidente Giuseppe Paolini – hanno ridato finalmente alle Provincie, a partire dal 2018, la possibilità di fare lavori di manutenzione straordinaria sulle strade di loro competenza. Questo intervento risponde alle richieste rivolte da tempo dai Comuni di Pergola e Serra Sant’Abbondio per ridurre i disagi della popolazione, visto che la strada è un’importante via di comunicazione e collegamento con la vallata del Cesano e la realtà produttiva di Fabriano, interessata dal passaggio di mezzi pesanti e trasporti eccezionali. Quotidianamente viene usata dalla popolazione per esigenze lavorative ed è importante anche per i numerosi turisti che ogni anno raggiungono il territorio”.
“Siamo molto soddisfatti – dicono i sindaci di Pergola Simona Guidarelli e di Serra Sant’Abbondio Ludovico Caverni – di questo risultato ottenuto dopo mesi di lavoro e collaborazione con la Provincia di Pesaro-Urbino. Ringraziamo il Presidente Paolini ed il dirigente Mario Primavera insieme a tutto il Servizio Viabilità. Stiamo vivendo un periodo particolare, abbiamo più che mai bisogno di buone notizie e questa lo è sicuramente. A lavori terminati potremmo finalmente rimuovere la strettoia, togliere il semaforo e riportare la situazione alla normalità ripristinando un collegamento fondamentale tra le provincie di Ancona e Pesaro-Urbino, con un notevole risparmio di tempo per i nostri concittadini che anche giornalmente percorrono la tratta per lavoro o per necessità e per le nostre imprese che mai come in questo momento hanno bisogno di tutto l’aiuto possibile. Effetti positivi ci saranno anche per cittadini e imprese di Sassoferrato e Fabriano”.

Previous post

Coronavirus: situazione stazionaria al Comune di Vallefoglia

Next post

Il 31 marzo in Provincia bandiere a mezz’asta in segno di lutto per i morti nell’emergenza Covid 19

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.