Società

Tanti nati a Vallefoglia

Vallefoglia Città dei bambini, dice il Sindaco Sen. Palmiro Ucchielli, dal 1° gennaio al 31 maggio i nuovi nati nel nostro comune sono 43, di cui 22 femminucce e 21
maschietti. Tutti nati in ospedale, ad eccezione di una bambina “nata in casa” a Vallefoglia il 25.03.2020 in pieno look down.

Vallefoglia pertanto mantiene inalterato il numero delle nascite e conferma i dati dello scorso anno di n. 44 nuovi nati e non rispecchia quindi la tendenza nazionale che prospetta una forte diminuzione delle nascite dovute alla pandemia.
Secondo le stime dell’ISTAT infatti le conseguenze dovute a Coronavirus comporteranno a livello nazionale una diminuzione delle nascite di circa 2000 bambini. Vallefoglia, pertanto, sottolinea il Sindaco, si conferma Città in continua crescita, sempre più famiglie decidono infatti di trasferire la propria residenza nel territorio comunale dove trovano servizi e lavoro.
Sempre con riferimento alla fascia più giovane della nostra popolazione il Sindaco ricorda anche che oggi terminerà la consegna delle 1500 mascherine ai bambini residenti nel nostro comune dai 3 agli 11 anni.
Con l’occasione, il Sindaco, a nome dell’Amministrazione Comunale di Vallefoglia ringrazia la Proloco di Montecchio e i Supermercati Conad che hanno contribuito all’acquisto e i Volontari della Protezione Civile, dell’Associazione Nazionale dei Carabinieri e i ragazzi della Proloco Giovani di Montecchio che hanno provveduto alla consegna.

Chi non l’avesse ricevuta, conclude il Sindaco, può contattare direttamente l’ufficio Servizi Sociali al 0721/4897400 che provvederà alla consegna.

Previous post

Sparava ad animali vicino a centri abitati, denunciato 44enne di Urbino

Next post

Il settore trasporto persone non mostra ripresa, se continua così a settembre chiuderanno un terso delle imprese

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.