Sport

Carpegna Prosciutto Basket Pesaro – Banco di Sardegna Sassari 85-95

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro gioca una buona partita ma non riesce a conquistare i due punti. Il match a porte chiuse che apre il campionato 2020/2021 va al Banco di Sardegna Sassari che vince alla Vitrifrigo Arena per 85-95.

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro manda in quintetto Robinson, Massenat, Filipovity, Delfino e Cain. Coach Pozzecco risponde schierando Spissu, Bilan, Kruslin, Bendzius e Burnell. I primi due punti del nuovo campionato portano la firma di Filipovity autore di una bella entrata in area. Dai 6.75 va a segno capitan Delfino per il 5-2. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro allunga con la schiacciata di Cain che vale il +5. I biancorossi giocano bene in velocità e con Cain toccano il primo massimo vantaggio (9-2). Bilan e Bendzius accorciano le distanze ma Massenat porta di nuovo a cinque i punti di vantaggio per i padroni di casa (11-6). Coach Pozzecco chiama timeout a 4’29” dalla prima sirena ma i pesaresi non si fermano e con la tripla di Robinson e la schiacciata di Zanotti volano a +12 (20-8). L’ex Pusica a 1’04” dalla fine del primo quarto realizza e subisce il fallo di Robinson. Justin pochi secondi dopo piazza una grande bomba che vale il 23-14. Pusica firma altri tre punti a cui però risponde sulla sirena di fine primo quarto dai 6.75 Ariel Filloy. Dopo i primi dieci minuti la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro è avanti 26-18.

Il secondo quarto inizia con i due punti di Cain per il 28-18. I sardi riducono in parte lo svantaggio ma l’argentino è bravo a prendersi un fallo sul tentativo da tre punti. Il numero 8 dalla lunetta fa 3/3 e a 7’05” dall’intervallo il tabellone è sul 33-22 in favore dei ragazzi di Coach Repesa. Pusica firma un’altra tripla a cui però risponde subito dopo Matteo Tambone per il 36-25. Nel Banco di Sardegna entrano Spissu e Bilan al posto di Gandini e Burnell. Massenat è bravo a realizzare allo scadere dei 24 secondi: a 4’41” dalla sirena di metà gara la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro è avanti 38-29. Cain da sotto conclude al meglio una splendida azione, dall’altra parte è Bilan a firmare il -7 sassarese. Coach Repesa decide di chiamare timeout a 1’37” dalla sirena che porta all’intervallo. Burnell da sotto segna il -2. Il primo tempo si chiude con la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro in vantaggio per 42-40.

Si torna sul parquet e il match riparte con la tripla di Delfino e il canestro di Filipovity per il 47-42. Il numero 35 realizza il 52-48 di metà quarto e subito dopo è Robinson a piazzare la grandissima tripla che vale il 55-48. Spissu risponde dai 6.75. Bendzius da tre riporta Sassari a -1, Bilan firma il primo sorpasso di serata. Coach Repesa chiama timeout a 3’24” dalla terza sirena sul 57-58. È la tripla di Zanotti a riportare avanti i biancorossi, ma subito dopo Burnell colpisce sulla sirena dei 24 secondi per il nuovo vantaggio biancoblu. Kruslin da tre punti realizza il 62-64 a 1’40” dalla fine del terzo quarto. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro è in bonus e Sassari si porta sul +4, Robinson però in penetrazione è inarrestabile: realizza e subisce il fallo di Treier (64-66). Filipovity mette a segno la bomba del sorpasso a cui però replica subito Bendzius (67-69). A sette decimi dalla fine del quarto la terna arbitrale fischia fallo ai danni di Treier che manda in lunetta Robinson per tre tiri liberi. Justin fa 2/3: alla fine del terzo quarto il tabellone è sul 69-69.

Gli ultimi dieci minuti partono con i due punti di Treier e la tripla di Filipovity (72-71). Il match prosegue tra sorpassi e controsorpassi, Tambone si inventa un gran canestro sullo scadere dei 24 secondi per il nuovo +1. Bilan con quattro punti consecutivi riporta avanti il Banco di Sardegna (76-79). Coach Repesa chiama timeout a 4’59” dalla sirena finale. Massenat pareggia dall’arco ma poi Bendzius va a segno sempre dai 6.75. È ancora Frantz a riportare i pesaresi a -1. Il tapin di Burnell vale l’81-84 al 37′. Il numero 20 ospite a 70 secondi dal termine firma l’81-88. Massenat realizza il -5, dalla lunetta Spissu fa 2/2. Robinson commette fallo in attacco sul numero 0 sardo. Bendzius ruba palla e va a segno per l’83-93 a 25 secondi dalla fine. Bilan manda in lunetta Tambone che fa 2/2. Gli ultimi due punti del match che si chiude sull’85-95 li firma Bilan dalla lunetta. Il miglior realizzatore tra i pesaresi è Justin Robinson autore di 15 punti.

Nel prossimo turno valido per la seconda giornata di andata i biancorossi saranno impegnati sul parquet del PalaBancoDesio per affrontare l’Acqua San Bernardo Cantù: palla a due alle 20:45 di domenica 4 ottobre con diretta su Rai Sport +HD, Eurosport Player e Radio Incontro Pesaro.

A fine gara Coach Jasmin Repesa commenta il match contro il Banco di Sardegna Sassari: “Hanno meritato la vittoria, non sono soddisfatto perché è vero che Sassari è una squadra più atletica rispetto a noi ma subire 95 punti giocando in casa. Questo non va bene, abbiamo subito troppi canestri e molti punti con passaggi facili. La difesa non è stata del livello necessario per vincere contro una squadra come Sassari. Questo non ci ha permesso di vincere, la difesa non è stata connessa e nemmeno fisica. Non ci sono stati tagliafuori e non abbiamo tenuto l’uno contro uno. Serve molta più aggressività per impedire all’avversario di muovere la palla”.

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 85-95 (26-18; 42-40; 69-69)

CAPRPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO: Drell, Massenat 13, Filloy 8, Calbini ne, Cain 10, Robinson 15, Tambone 9, Basso ne, Serpilli ne, Filipovity 13, Zanotti 5, Delfino 12 Coach: Repesa

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Spissu 12, Bilan 16, Treier 2, Pusica 15, Kruslin 7, Devecchi, Re ne, Burnell 18, Bendzius 23, Gandini 2, Gentile ne, Tillman ne Coach: Pozzecco

Arbitri: Lanzarini, Bongiorni, Boninsegna

Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro

Pesaro, 27/09/2020

Ph. Luca Toni

Previous post

"I ricordi non salvano le lacrime" Un libro per ricordare Emma Fabini, una delle vittime della strage di Corinaldo

Next post

Michele Conti vince il Premio Mestieri del Cinema Riconoscimento al fonico di presa diretta e sound designer

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.