politica

Democratici di Urbino: AD URBINO VINCE MANGIALARDI, ED IL PD E’ SALDAMENTE PRIMO PARTITO

Il PD di Urbino fa le prime valutazioni sui risultati delle elezioni regionali, con l’intervento del Segretario del PD Lorenzo Santi e del Presidente del PD Urbino Federico Scaramucci. Prendiamo atto che le Marche hanno deciso di cambiare rotta ed affidare il governo regionale alla destra.

La figura di Maurizio Mangialardi, ed il programma che il centro sinistra ha prodotto, non è stato sufficiente ad arginare la voglia di cambiamento che si respirava già da qualche tempo fa. Cogliamo l’occasione per ringraziare il governo regionale che chiude qui la sua esperienza, per le tante azioni messe in campo per la città di Urbino, dalla riqualificazione dell’Ospedale, all’avviamento dell’iter per la ristrutturazione dei collegi grazie ai tantissimi milioni di euro stanziati. Non ultime per importanza, le azioni e le tantissime risorse messe in campo per la cultura e per il turismo con il 500esimo anniversario di Raffaello.

Da oggi parte un nuovo percorso regionale, dalla cui campagna elettorale appena conclusa, si evince che gli obiettivi del rilancio della sanità pubblica con conseguente riapertura degli ospedali delle aree interne risultavano prioritarie. Allo stesso modo sugli obiettivi dello sviluppo infrastrutturale. Ci auguriamo che quanto asserito trovi concretezza nelle azioni, con un punto fermo, che riguardi la piena salvaguardia e il continuo potenziamento dell’ospedale di rete urbinate.

Urbino registra una controtendenza rispetto al trend regionale, il voto al candidato del centro sinistra raggiunge il 44,18% mentre quello espresso a favore del neo governatore si ferma al 42,62% con una netta affermazione di Mangialardi.
Il PD si conferma saldamente primo Partito con oltre 2mila voti, doppiando i consensi di Forza Italia sostenuta fortemente e in prima persona dal Sindaco Gambini attraverso la sua candidata Lara Ottaviani. Il sindaco Gambini oggi ha grandi responsabilità, ha aperto e appoggiato il progetto della destra, adesso si adoperi affinché Urbino non venga dimenticata, ma diventi perno di sviluppo di un territorio.
Come PD di Urbino ci riteniamo soddisfatti del risultato raggiunto dai nostri candidati del territorio, in particolare di quello conseguito da Monica Scaramucci, che colleziona 3701 preferenze provinciali, di cui 754 solo ad Urbino, risultando così la donna più votata nella città ducale, segno di una condivisione territoriale proficua.
Nei prossimi giorni ci riuniremo per ulteriori approfondimenti, proseguendo con serietà nell’impegno per il bene della città, in modo costruttivo, gettando le basi per le prossime sfide che ci aspettano, attraverso un partito coeso, con l’obiettivo del confronto democratico per costruire un progetto credibile di sviluppo per Urbino .

PD URBINO

Previous post

REPERTI URBANI APPRODA IN PUGLIA CON LA NUOVA OPERA DELL'ARTISTA FILIPPO GIOVANELLI REALIZZATA AL MOLO DI CAMPOMARINO DI MARUGGIO

Next post

Marche Coraggiose, il commento di Gianni Maggi

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.