Sport

Eurosport #LBASupercoppa 2020: la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro batte Sassari (81-78). Coach Repesa: “La difesa deve essere il nostro marchio di fabbrica”

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro chiude con una grande vittoria il girone D della Eurosport Supercoppa 2020. Sul campo neutro del Geovillage di Olbia i ragazzi di Coach Jasmin Repesa battono 81-78 il Banco di Sardegna Sassari. Eccezionali le prestazioni di Justin Robinson Tyler Cain.

I biancorossi scendono sul parquet con Robinson, Massenat, Filipovity, Delfino e Cain. Coach Pozzecco manda in campo Spissu, Bilan, Kruslin, Burnell e Bendzius.

I primi due punti del match sono di Burnell; Delfino pareggia e Filipovity con una grande schiacciata firma il primo vantaggio biancorosso (2-4). Bendzius e Robinson vanno a segno dalla linea da tre punti (5-7). Il play e capitan Delfino firmano il +6 pesarese (9-15) a 5’45”. La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro gioca molto bene, Burnell accorcia dai 6.75. Cain si fa sentire a rimbalzo, coach Pozzecco chiama timeout a 4’30” dalla prima sirena sul 12-17. Spissu pareggia a quota 21 grazie a un tiro da tre: stavolta è coach Repesa a fermare il gioco a 1’55” alla fine del primo quarto. Cain in attacco commette il suo secondo fallo, poi è ancora il numero 0 biancoblu a portare avanti i sardi. Cain in semigancio segna il 23-23, Tillman però non ci sta e colpisce da tre (26-23). I primi dieci minuti terminano sul 28-23 per il Banco di Sardegna.

Il secondo quarto inizia con il canestro di Tillman e la grande bomba di Robinson che subisce fallo da parte di Spissu. Entra in campo Basso che realizza i suoi primi due punti di serata. Justin si accende ancora e firma il -3 pesarese: al 14′ ha già realizzato 12 punti. Tambone accorcia ancora per il -1, poi Pusica e Zanotti vanno a segno dai 6.75. Simone commette il quarto fallo. Pochi secondi dopo ancora Justin si inventa una grandissima tripla per il nuovo sorpasso biancorosso. Gli arbitri però fischiano un tecnico al numero 12 pesarese, ancora l’ex Pusica colpisce da tre a cui subito dopo risponde Drell per il 40-40 a 3’50” dall’intervallo. Rientra sul parquet Basso che sostituisce Zanotti, Delfino riporta avanti la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro (44-45). Kruslin risponde dalla lunga distanza. Il primo tempo si chiude con la tripla di Bendzius e il canestro sulla sirena di Robinson per il 50-48 in favore dei sardi con cui si va alla pausa lunga.

Al rientro sul parquet la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro schiera Robinson, Massenat, Drell, Filipovity e Cain. Justin riparte da dove si era fermato, cioè con l’ennesima bomba che vale il nuovo sorpasso (50-51). Cain da sotto realizza per il +3 Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. Robinson serve un assist pregevole a Tyler che deve solo appoggiare per il +6 biancorosso. La panchina del Banco di Sardegna chiama timeout a sette minuti dalla fine del terzo quarto. Burnell e Tillman riportano in parità Sassari (62-62) con coach Repesa che chiama timeout. Robinson è implacabile e firma il nuovo vantaggio, Zanotti in fase difensiva commette il quinto fallo personale ai danni di Pusica. Il terzo quarto si chiude sul 65-65.

Gli ultimi dieci minuti si aprono con la tripla di Bendzius a cui risponde Robinson da sotto. Bilan in area realizza il 73-67 ma poco dopo Filloy colpisce dall’arco per il -3. Filipovity schiaccia su assist di Massenat. Coach Pozzecco chiama timeout a 5’30” dalla fine. Il numero 35 e Delfino permettono alla Carpegna Prosciutto Basket Pesaro di riportarsi avanti (75-77). Cain allunga a +6 e firma il suo 21° punto. Il Banco di Sardegna chiama timeout a 2’20” dalla fine, Bilan da sotto non sbaglia. Pusica dalla lunetta fa 1/2, Burnell commette fallo su Delfino che gli arbitri giudicano come antisportivo. Carlos fa 0/2 dalla lunetta a 53 secondi dalla fine, Robinson non trova la tripla del +6, dall’altro lato Burnell sbaglia. Il match finisce 81-78 per la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro. Grande match per Justin Robinson, miglior realizzatore dell’incontro con 26 punti, 7 rimbalzi e 7 assist in 33 minuti e 37 di valutazione a cui si aggiungono anche i 21 punti, 9 rimbalzi e 28 di valutazione per Tyler Cain. A staccare il pass per la Final Four in programma nel weekend alla Segafredo Virtus Arena di Bologna sono i sardi che vengono premiati dalla classifica avulsa con cui precedono la Happy Casa Brindisi e i pesaresi, tutte e tre a quota 8 punti.

A fine gara Coach Jasmin Repesa commenta la vittoria conquistata contro il Banco di Sardegna Sassari: “Prima di tutto voglio fare i complimenti alla squadra e a tutto lo staff per aver creato un bellissimo clima e spirito di gruppo in queste lunghe settimane fuori Pesaro tra ritiro e Supercoppa giocata qui in Sardegna. In questo torneo abbiamo visto alcune buone cose ma anche tante altre su cui dobbiamo lavorare per migliorare. Per me è molto importante fare un’analisi di questo periodo che ci lasciamo alle spalle anche se l’inizio del campionato è vicino. La difesa deve essere il marchio di fabbrica di questa squadra, in alcune circostanze come ad esempio contro Brindisi abbiamo sofferto molto a rimbalzo. Dobbiamo lavorare tanto, ma devo dire che dopo più di un mese insieme non c’è mai stato nervosismo e ho notato sempre grande disponibilità e attenzione per crescere ancora. Senza dubbio si tratta di uno degli aspetti più positivi di questa prima parte del nostro percorso. Ora ci prendiamo una piccola pausa, riprenderemo ad allenarci giovedì. Stasera Sassari non ha giocato al 100%, li riaffronteremo in casa alla prima di campionato: sarà un match tosto. Torneranno Gentile e Gandini, saranno più completi. Il nostro obiettivo è chiaro e l’ho sottolineato più volte: dobbiamo farci trovare pronti e competitivi a prescindere dall’avversario che avremo di fronte”.

BANCO DI SARDEGNA SASSARI – CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO 78-81 (28-23; 50-48; 65-65)

BANCO DI SARDEGNA SASSARI: Spissu 8, Martis ne, Bilan 10, Treier ne, Pusica 10, Kruslin 5, Devecchi, Re ne, Burnell 13, Bendzius 17, Gentile ne, Tillman 15 Coach: Pozzecco

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO: Drell 4, Massenat 2, Filloy 3, Calbini ne, Cain 21, Robinson 26, Tambone 2, Basso 1, Serpilli, Filipovity 9, Zanotti 3, Delfino 10 Coach: Repesa

Arbitri: Sahin, Di Francesco, Noce

Ufficio Stampa Carpegna Prosciutto Basket Pesaro

Olbia (SS), 14/09/2020

Ph.Ciamillo&Castoria

Previous post

Beata Margherita, una messa a seicento anni dalla sua morte. Alle 17.30 sul canale 16

Next post

PRIMO GIORNO DI SCUOLA, NESSUNA CRITICITA’ RILEVANTE NEI SERVIZI DI TRASPORTO PER GLI STUDENTI MARCHIGIANI

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.