News

Bonus centri storici? Sì ma c’è solo per gli esercenti di Urbino. Nella città ducale un calo di presenze superiore al 50%. La CNA, ecco come presentare le domande

URBINO – Per gli esercizi del centro storico di Urbino sono in arrivo contributi per compensare le perdite causate dal Covid.

La CNA di Pesaro e Urbino  informa infatti che a partire dal prossimo 18 novembre (e fino al 14 gennaio 2021), sarà possibile richiedere il contributo a fondo perduto previsto per gli esercenti dei centri storici dei grandi centri urbani colpiti dal calo dei turisti stranieri causato dell’emergenza “covid-19”. Nella nostra provincia, il centro storico che ha subito un calo superiore al 50% di presenze turistiche è stato – in base ad una serie di parametri legati ad arrivi e prenotazioni – solo quello di Urbino in base all’ultima rilevazione resa disponibile da parte delle amministrazioni pubbliche competenti per la raccolta e l’elaborazione di dati statistici.  E dunque gli esercenti del centro storico della città Ducale potranno richiedere i ristori a patto che rientrino nella zona “A” definita dal Comune stesso e che abbiano, alla data di giugno 2020 subìto un calo del fatturato superiore ai due terzi rispetto allo stesso periodo del 2019.

La CNA di Pesaro e Urbino informa che i soggetti interessati potranno richiedere il bonus inviando la richiesta “esclusivamente” tramite l’apposito servizio web nell’area riservata del portale “Fatture e Corrispettivi” del sito internet dell’Agenzia delle entrate. L’invio può essere effettuato anche dagli intermediari delegati alla consultazione del cassetto fiscale o al servizio di consultazione delle fatture elettroniche nel portale “Fatture e corrispettivi”.

Una “prima ricevuta” attesterà la presa in carico della richiesta o lo scarto a seguito dei controlli formali. Successivamente, verificato l’esattezza e la coerenza dei dati comunicati con le informazioni presenti in Anagrafe Tributaria, l’Agenzia provvederà all’invio di una “seconda ricevuta” che attesterà l’accoglimento o meno dell’istanza. In caso positivo della procedura, l’ammontare del contributo sarà erogato direttamente sul conto corrente del beneficiario riportato nell’istanza. Viene garantito, comunque, un contributo minimo di importo non inferiore a mille euro per le persone fisiche e a duemila euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche. In ogni caso, l’ammontare del contributo non può essere superiore a 150.000 euro.

Per ulteriori informazioni rivolgersi alla sede CNA di Urbino.

Previous post

Vallefoglia: nuove luci al led in Piazza della Repubblica e nei parchi di Montecchio

Next post

"Operazione Ricariche" Sequestrati ingenti quantitativi di droga dalla Campania, 5 arresti e 3 denunce.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.