Attualità

“Vieni a Urbino, vieni nelle Marche e restaci” lo slogan del sindaco Gambini alla BIT di Milano

Bit Milano_GeneraleUrbino, 13 febbraio 2018  – Un viaggio nella bellezza raccontato attraverso immagini e progetti. Domenica 11 febbraio Urbino e le Marche sono stati fra i protagonisti della Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Tanto pubblico, giornalisti e operatori turistici hanno partecipato a questo appuntamento, che è servito a presentare città e territorio, spiegando proposte e unicità di una regione che si contraddistingue per l’ottima qualità della vita.

 

I testimonial d’eccezione sono stati Rossini, Leopardi e Raffaello, tre grandi personaggi che saranno al centro di altrettante celebrazioni, in successione, fra il 2018 e il 2020. Domenica mattina, appena inaugurato ufficialmente lo stand della Regione Marche, le presentazioni sono entrate nel vivo con gli interventi del sindaco di Urbino Maurizio Gambini, del Direttore della Galleria Nazionale delle Marche Peter Aufreiter, del sindaco di Recanati Francesco Fiordomo, del Sindaco di Pesaro Matteo Ricci e di Nardo Filippetti, titolare di Eden Viaggi.Bit Milano

«Cogliendo l’opportunità delle celebrazioni dedicate a tre grandi nomi della cultura italiana, nati nelle Marche – ha detto il sindaco Gambini – dobbiamo spiegare le bellezze e lo stile di vita a misura d’uomo del nostro territorio. Mostre ed eventi dovrebbero essere l’occasione per attirare l’attenzione del pubblico, con lo scopo di creare un rapporto duraturo con chi verrà a visitare le città delle Marche. E’ importante fare squadra fra Amministrazioni locali e governo regionale, sviluppare sempre di più una cultura dell’accoglienza e far scoprire la qualità del buon vivere che le località marchigiane possono assicurare. Il nostro slogan  deve essere: “Venite a Urbino, venite nelle Marche … e rimaneteci!”».

Il tema del lavoro di squadra, lanciato da Gambini, è stato ripreso anche dagli altri sindaci nei loro interventi. Già nel 2017 Urbino, Pesaro e Fano, con  la mostra “Rinascimento segreto” curata da Vittorio Sgarbi,  hanno dimostrato gli effetti positivi di un modello di lavoro in rete. Nel 2018 la scelta è di confermare quell’esperienza, creando progetti coordinati nell’anno di Rossini e replicarla preparando le celebrazioni di Raffaello.

Domenica il sindaco Gambini era atteso anche al Carnevale di Fano, dove ha sfilato un nutrito gruppo urbinate al seguito del carro dedicato alla città di Raffaello, ma visto l’appuntamento fissato ormai da tempo alla Bit di Milano, sabato pomeriggio Gambini aveva annunciato dal palco di Piazza della Repubblica, dove si sono svolti i festeggiamenti per il Carnevale di Urbino, che sarebbe stato sostituito a Fano dal vicesindaco Roberto Cioppi.

Ieri (lunedì 12 febbraio) il Comune di Urbino è stato rappresentato alla Bit in altri incontri dall’assessore alla Cultura, Vittorio Sgarbi. Durante la manifestazione milanese una parte dello stand della Regione Marche è dedicato alla nostra città con  materiale turistico e informativo.

Comments

comments

Previous post

Pesaro: arrestato ladro di Gasolio, acquirente denunciato in Stato di Libertà

Next post

Otto artisti europei a Bologna e Fano per il progetto europeo "REFEST" promosso da Passaggi Cultura

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>