Senza Offese

E se rubano pure loro… buon camice a tutti!

I fatti in breve: trentaquattro medici dell’Asur-Area Vasta 1 visitavano in libera professione (per il rilascio e/o il rinnovo della patente di guida) durante l’orario istituzionale di servizio; dodici di loro, inoltre, certificavano ore lavorative non rese, percependo compensi indebiti e dovendo così rispondere del reato di truffa aggravata ai danni dello Stato oltre che per peculato, abuso d’ufficio e falso.

In sostanza, una brutta pagina che però non suscita l’indignazione che ci si aspetterebbe. Forse perché non si parla di casi isolati (si pensi anche al dipendente comunale che si è intascato le tasse cimiteriali), ma soprattutto – purtroppo – perché conferma la naturale rassegnazione italica di fronte allo specchio del nostro (sconfortante) presente. Mala tempora currunt, brutti tempi corrono e ci attendono: episodi simili erodono quel poco di fiducia che i cittadini accordano alle istituzioni e al prossimo, ma quale sarebbe la reazione più utile al nostro Paese e a tutti noi? Ribellarsi ai luoghi comuni, rigettare la rassegnazione, riconoscere il merito di uomini e donne non solo onesti ma anche bravi (ce ne sono non pochi). Da parte sua, chi sbaglia deve rendersi conto che non commette una leggerezza bensì reati di cui assumersi – autenticamente – la responsabilità: per cambiare le cose non è sufficiente pagare il conto con la giustizia, perché altrimenti i migliori restano “i soliti furbetti” che si sanno fare sempre più furbi.

 

In collaborazione con caramilena.com

Comments

comments

Previous post

Calcio femminile: nasce la collaborazione fra Riccione Calcio e Onda pesarese

Next post

A Tavullia recuperata refurtiva per 20.000€, beni rubati in una scuola e in autofficina, quattro giovani denunciati per ricettazione

Cara Milena

Cara Milena

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>