News

Lotteria Italia, va a Pesaro il primo premio da 5 milioni di euro

Va a Pesaro, nelle Marche, il primo premio della Lotteria Italia, da 5 milioni di euro: scorrendo i dati degli ultimi dieci anni, rileva agipronews,la regione non era mai riuscita a fare il colpo grosso, ma nelle recenti edizioni si era già proposta più volte come città fortunata. Due volte, nel 2012 a Numana e nel 2014 a Senigallia, entrambe in provincia di Ancona, era stato centrato il secondo premio da 2 milioni di euro. Nel 2010, ad Ascoli Piceno, era stato vinto il terzo premio da 1,5 milioni di euro.

Lotteria Italia, la lunga scia della Fortuna a Pesaro: dal MillionDay al maxi-premio da 5 milioni

 

ROMA – Inizio 2021 indimenticabile per Pesaro, con due colpi milionari centrati in meno di una settimana. L’ultimo, appena realizzato, è arrivato grazie alla Lotteria Italia, con la vittoria del primo premio da 5 milioni di euro. Pochi giorni fa, sabato 2 gennaio, Pesaro aveva salutato il nuovo anno con la vincita da 1 milione di euro conquistata grazie al MillionDay. Sono solo le ultime tappe, come ricorda agipronews, della lunga scia di fortuna che ha fatto di Pesaro e provincia un baluardo della Fortuna: lo scorso 18 novembre un giocatore di Mondolfo si era aggiudicato un altro milione di euro sempre con il MillionDay, mentre a maggio 2019 con il Gratta e Vinci erano stati vinti 5 milioni di euro a Fossombrone. Anche il 2020 si era concluso al meglio, con il premio da 62mila euro – ancora a Fossombrone – arrivato con il Lotto. LL/Agipro

Lotteria Italia: attenzione alla “data di scadenza”, 180 giorni per reclamare i premi

 

ROMA – Sei mesi di tempo dalla pubblicazione, nel bollettino dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli, dell’elenco dei biglietti vincenti: è la “data di scadenza” della Lotteria Italia. I vincitori hanno, dunque, 180 giorni per riscuotere il premio, presentando il tagliando vincente, integro e in originale, negli sportelli di Banca Intesa Sanpaolo oppure all’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali, o inviandolo, a rischio del possessore, all’Ufficio Premi, indicandole generalità, l’indirizzo del richiedente e le modalità di pagamento richieste (assegno circolare, bonifico bancario o postale). Stesso discorso per i premi ottenuti attraverso un biglietto acquistato online: in questo caso è necessario presentare un documento di identità valido, il codice fiscale e la stampa del promemoria di gioco oppure del codice univoco della giocata vincente.

Previous post

Il Pelikan pesca un flacone di plastica vecchio di 50 anni

Next post

I docenti della Carlo Bo nella top 100.000 degli scienziati

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.