cronaca

Ospedale di Urbino chiusa Cardiologia e Rianimazione per Covid. Il sindaco Gambini e l’assessore Foschi: “Monitoriamo la situazione. Serve nuovo personale”

E’ stata chiusa giovedì sera (7 gennaio 2021) l’Unità Operativa di Cardiologia dell’ospedale di Urbino, questo per l’incremento dei contagi da Covid-19 che ha interessato anche il personale sanitario. Ora negli altri reparti la Direzione Sanitaria sta valutando come procedere per evitare un effetto domino. Venerdì sera è stata chiusa anche l’Unità Operativa di Rianimazione.

Nell’Unità Operativa di Chirurgia sono stati cancellati gli interventi programmati e lavorerà con le emergenze,  non sarebbero presenti ad ora pazienti positivi al suo interno. Una situazione sempre più delicata quella del nosocomio urbinate, il sindaco  Maurizio Gambini e l’assessore alla Sanità Elisabetta Foschi continuano a monitorare quanto accade e hanno fatto richiesta di altro personale per compensare i sanitari fuori servizio per malattia, assieme alla Direzione ospedaliera e ad Area Vasta 1. Intanto sei pazienti positivi saranno trasferiti a breve in una struttura di Area vasta 2, perché impossibile trovare posti negli altri ospedali della provincia.

Da lunedì le Marche torneranno ad essere  Zona gialla ma bisognerà continuare a prestare massima attenzione perché i casi sono aumento (oggi 8 gennaio, i nuovi positivi sono 564) e le strutture sanitarie regionali hanno già mostrato sofferenza.

 

 

Previous post

Il sindaco di Pesaro ha incontrato, questa mattina, i rappresentanti dei ristoratori della città 

Next post

URBINO - ZTL aperta fino al 31 gennaio 2021, dalle 07.00 alle 22.00, inclusi i festivi

Francesco Pierucci

Francesco Pierucci

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.