News

Anche una cartolina di Alessandro Baronciani per ricostruire il San Bartolo

Il sindaco Ricci “Il peggio è passato, ora concentrarsi  sulle priorità”

“Siamo molto tristi per quello che è successo, ma siamo anche sollevati pensando a quello che poteva succedere. Ora dobbiamo concentrarci sulle priorità e far convogliare la voglia dei cittadini di aiutarci, in questa campagna di sensibilizzazione”.
Il sindaco Matteo Ricci guarda avanti e traccia le ‘linee’ all’indomani del terribile incendio che ha devastato 100 ettari del parco San Bartolo. Intanto si parte con la cartolina “di solidarietà” realizzata dall’artista Alessandro Baronciani,  che servirà per raccogliere ulteriori fondi. Ma il primo cittadino ha già chiesto l’intervento del ministro all’ambiente Galletti, con l’obiettivo di ottenere altre risorse.
“Occorre lavorare da subito sull’emergenza vera – continua Ricci -, ossia sul dissesto idrogeologico, in particolar modo la difesa di Casteldimezzo e Fiorenzuola, per cui abbiamo chiesto alla Regione lo stato di emergenza. Intanto, come Comune ci stiamo adoperando, insieme al parco, per rendere e mettere in sicurezza il prima possibile le strade che sono state danneggiate, per far fruire il parco al 100%. In poco tempo siamo già riusciti a programmare le cose da fare. La grande collaborazione che c’è stata è sicuramente un punto di forza che dobbiamo mantenere”.

Una raccolta fondi per far “risorgere” il san Bartolo. “A noi interessa far le cose e risolvere i problemi. Abbiamo gestito l’emergenza al meglio e di ciò voglio ringraziare tutti coloro che hanno lavorato a questa emergenza. Adesso ci interessa concentrarci sulle priorità. Abbiamo avuto un grande danno ambientale sulla falesia, vogliamo farla rifiorire al più presto.

Comments

comments

Previous post

Anniversario Marcinelle, assessore Bravi: sul Lavoro non possiamo abbassare la guardia

Next post

Sei milioni di euro per far rinascere il San Bartolo il ministro dell’ambiente Galletti a Fiorenzuola di Focara per un sopralluogo

No Comment

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>