Cultura

56a MOSTRA INTERNAZIONALE DEL NUOVO CINEMA AL VIA #PESAROFF56: LE PRIME TRE GIORNATE DEL FESTIVAL

SABATO 22 AGOSTO GRANDE CONCERTO D’APERTURA DEDICATO A MIRKO BERTUCCIOLI CON CALCUTTA, LO STATO SOCIALE, POP X E TANTI ALTRI…

IL CINEMA IN PIAZZA VIENE INAUGURATO DOMENICA 23 AGOSTO DA JOHN LANDIS IN COLLEGAMENTO DA LOS ANGELES CHE PRESENTERÀ, INTERVISTATO DA ALBERTO FARINA, LA VERSIONE IN 4K DEL SUO

THE BLUES BROTHERS CHE COMPIE 40 ANNI

LUNEDÌ 24 AGOSTO I PRIMI FILM DEL CONCORSO, A COMINCIARE DAL DOCUMENTARIO FRANCESE IL N’Y AURA PLUS DE NUIT

PRIME PROIEZIONI IN SPIAGGIA CON FELLINI E SORDI

E A ROCCA COSTANZA CON GIULIANO MONTALDO E, IN ANTEPRIMA MONDIALE, LA COMMEDIA ROMANTICA NEOLOVISMO DI MIKE BRUCE E SUSANNA DELLA SALA CHE SARÀ PRESENTE IN SALA

TUTTO SULLE MODALITA’ D’ACCESSO E IL SISTEMA DI PRENOTAZIONI

Si alza domani il sipario sulla 56° Mostra Internazionale del Nuovo Cinema che si svolgerà a Pesaro fino al 29 agosto. Un’edizione speciale come richiedono i tempi che viviamo e che per questo muta e si trasforma per accogliere il cinema in tutte le sue istanze, prediligendo ed espandendo gli spazi all’aperto (ben tre: Piazza del Popolo, Bagni Agata e Rocca Costanza). La Mostra non cambia però solo nelle modalità, ma anche nel contenuto, con una piccola rivoluzione che stravolge la sezione principale, il Concorso Pesaro Nuovo Cinema – Premio Lino Miccichè che si apre quest’anno a film di ogni genere e durata, di artisti emergenti o già affermati. Non mancano i motivi d’interesse anche nelle altre sezioni in una edizione impreziosita dal manifesto di Virginia Mori e dalla sigla di Cristiano Carloni e Stefano Franceschetti. Spiccano in particolare l’incontro con Oliver Stone il 25 agosto in Piazza del Popolo, l’evento speciale dedicato al “decano” del cinema italiano Giuliano Montaldo, una personale di Donato Sansone, il cinema in piazza con l’edizione in 4K di The Blues Brothers presentato da John Landis, e quello in spiaggia con l’omaggio a Fellini e Sordi, il ricordo di Corso Salani, una selezione di corti d’animazione italiana e le “colazioni cinefile” al Cinema Astra.

Da 55 anni spazio libero di dialogo e confronto, anche questa edizione della Mostra sarà liberamente accessibile a tutti, ma per accogliere gli spettatori nel rispetto delle norme di sicurezza (si raccomanda di seguire tutte le indicazioni presenti negli spazi del festival) sarà necessario prenotare il proprio posto per il Teatro Sperimentale e per il Cinema in Piazza attraverso la piattaforma di ticketing DICE (http://dice.fm/PesaroFilmFest).

Solo per gli spettacoli pomeridiani del Teatro Sperimentale, la prenotazione sarà valida per tutto il pomeriggio e si potrà accedere alla sala in qualsiasi momento.

Per il Cinema in Spiaggia l’accesso è riservato ai clienti del ristorante presso lo stabilimento Bagni Agata. Per prenotare il posto occorre contattare il ristorante di Bagni Agata al 3292923927 o scrivendo su Messenger alla pagina www.facebook.com/BagniAgata/. L’accesso è garantito nel limite del distanziamento sociale e fino ad esaurimento posti.

Per lo spazio bianco non è necessario effettuare la prenotazione online: ci si potrà registrare direttamente sul posto lasciando il proprio nominativo e un recapito. L’accesso è garantito nel limite del distanziamento sociale e fino ad esaurimento posti per un massimo di 5 persone alla volta.

Per il Cinema a Rocca Costanza bisogna contattare direttamente l’arena

(https://www.giomettirealestatecinema.it/cinema/cinema-in-rocca/programmazione).

Per indicazioni dettagliate sulle modalità d’accesso e di prenotazione per tutti gli spazi della Mostra fare riferimento al seguente link:

https://1drv.ms/b/s!Aqz4ofVD5YDghfJRFJ8TXEO7OiooPw?e=ZFwiCG

La 56° edizione si aprirà domani 22 agosto sulle note di Mirko Bertuccioli, co-fondatore con Vittorio Ondedei dei pesaresi Camillas scomparso prematuramente a causa della Covid-19, a cui è dedicato il grande concerto in Piazza del Popolo (dalle 21.15) Luccichini Dappertutto, per il quale i biglietti sono andati esauriti in meno di 24 ore. A omaggiare la memoria di Mirko e a suonare le sue canzoni saranno alcuni tra i più importanti interpreti della scena indipendente italiana: Calcutta, Maria Antonietta, Lo Stato Sociale, Pop X, The Bluebeaters, Colombre, Giacomo Laser e Gioacchino Turù, Auroro Borealo, Duo Bucolico e Brace, accompagnati da tutta la famiglia dei Camillas (Ruben, Michael, e Theodore). Il concerto sarà inoltre visibilmente gratuitamente in streaming sui canali ufficiali del festival (Facebook, Youtube e sito) Contestualmente viene inaugurato anche un altro spazio all’aperto del festival, ovvero il Cinema in spiaggia (ogni sera alle 21, ai Bagni Agata di Pesaro), la cui programmazione rende omaggio a due giganti del cinema italiano come Federico Fellini e Alberto Sordi per il centenario della loro nascita: si inizia con la proiezione di Lo sceicco bianco, opera prima del cineasta riminese, nonché una delle migliori interpretazioni di Sordi. Sabato segna anche l’inizio della collaborazione con Rocca Costanza, uno dei luoghi simbolo di Pesaro, nella cui suggestiva arena all’aperto verrà proiettato in streaming (in contemporanea) il concerto della Piazza. Sempre da domani – e per tutta la durata del festival – sarà possibile visitare al nuovo spazio bianco (Via Zongo 45) l’istallazione Trilogia del viandante, una sorta di atlante video-fotografico realizzato da Giorgiomaria Cornelio e Lucamatteo Rossi (Navegasión), in un progetto curato da Mauro Santini.

Domenica 23 si torna in Piazza del Popolo alle 21.15 per la prima delle proiezioni di questa edizione, con un grande evento in collaborazione con Universal Pictures International Italy che permetterà di ammirare in una nuova, scintillante veste in 4k Ultra HD il grande classico The Blues Brothers a quarant’anni dalla sua uscita. Per l’occasione sarà ospite d’eccezione il regista John Landis che, in collegamento da Los Angeles, verrà intervistato da Alberto Farina e introdurrà il film. Un’opportunità imperdibile per ascoltare dalla voce del suo creatore i mille aneddoti legati all’opera per poi cantare tutti insieme sulle note dei fratelli Blues. In spiaggia (alle 21), sarà la volta della seconda collaborazione tra Fellini e Sordi, con il sempre attualissimo ritratto dolce-amaro della provincia riminese de I Vitelloni. In Rocca, invece, verrà inaugurato alle 21.00 l’evento speciale sul cinema italiano con la versione restaurata, per gentile concessione della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, di Tiro al piccione (1961), l’opera prima di Giuliano Montaldo, in cui la lotta partigiana è vista dalla parte dei repubblichini tra fanatismi e disillusione.

 

Lunedì 24 (dalle 16) debutterà il Concorso Pesaro Nuovo Cinema che quest’anno si apre alle opere di tutti i generi e formati, non solo di autori emergenti, nel segno della ricerca e della sperimentazione. Le 19 opere in gara saranno esaminate da una giuria composta da: l’attrice Ingrid Caven, il direttore della fotografia Renato Berta, l’attore e regista Vinicio Marchioni e il regista maestro dell’animazione Virginio Villoresi. Tutti i film del Concorso saranno proiettati nella sala del Teatro Sperimentale a cominciare dal primo lungometraggio in gara, Il n’y aura plus de nuit, opera seconda della regista francese Eléonore Weber che riutilizza le immagini, spesso terribili, di attacchi e uccisioni di obiettivi militari attraverso i droni sui fronti di Afghanistan e Siria per elaborare una originale riflessione sullo sguardo. Nello stesso giorno anche la prima opera italiana in Concorso, Smarginature di Gabriele Di Munzio, racconto di una gravidanza inattesa nel centro storico di Napoli durante il lockdown, O que não se vê di Paulo Abreu, un documentario portoghese girato alle Azzorre che si fa riflessione sull’arte, e il mediometraggio Subject to Review dello statunitense Theo Anthony, interessante analisi su “l’occhio di falco” tennistico (il sistema di moviola). Sempre allo Sperimentale, alle 21, toccherà a uno dei grandi classici della lunga filmografia di Giuliano Montaldo, ovvero Sacco e Vanzetti (1971), esemplare ricostruzione del processo-scandalo ai due anarchici italiani in America, vincitore a Cannes del premio per la migliore interpretazione maschile. In Piazza (alle 21.15) sarà il momento dell’inventivo film d’animazione musicale The Nose or The Conspiracy of Mavericks, nuovo capitolo nella carriera del maestro russo Andrey Khrzhanovsky, ispirato a Gogol e all’omonimo spettacolo d’opera degli anni ’30, realizzato in tecnica mista e dedicato a tutti i pionieri dell’arte. Il film sarà visibile in contemporanea anche sul portale di MyMovies. In spiaggia, alle 21, appuntamento con Lo scapolo di Antonio Pietrangeli nel quale uno scatenato Alberto Sordi interpreta uno scapolo impenitente. Allo stesso orario, ma nell’Arena all’aperto di Rocca Costanza, si svolgeranno invece due proiezioni speciali in anteprima mondiale: il regista pesarese Davide Lomma presenterà infatti il suo nuovo cortometraggio Quarantine Path che tocca in maniera originale il tema delle quarantena, e la commedia sentimentale Neolovismo di Mike Bruce e Susanna della Sala, alla presenza di quest’ultima, anche protagonista del film.

Pesaro 21 agosto 2020

Fondazione Pesaro Nuovo Cinema onlus

P.le Albani, 12 c/o Teatro Rossini – 61121 Pesaro
tel. 0721387511  info@pesarofilmfest.it  www.pesarofilmfest.it

Ufficio stampa: Via Rossini, Palazzo Gradari

Tel: 0721 3800225 | 0721 3800226 (attivi da lunedì 24)

Previous post

Rimandata la Festa dell'Aquilone di Urbino al 2021

Next post

PARCO E RISORGIMARCHE: DUE CONCERTI ALL’ALBA E AL TRAMONTO

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.